Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Andare in basso

Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 1:07 am

.: Stef :. scrive:
I' m A sTaR scrive:
xk tu nn fai discorsi costruttivi
I' m A sTaR scrive:
è diverso!!!
.: Stef :. scrive:
di certo non con una che non sa nemmeno scrivere, questo è poco ma sicuro.
I' m A sTaR scrive:
sa scrivere te!!!
I' m A sTaR scrive:
poverino m fai penaaaa
.: Stef :. scrive:
ma ti vedi?asd

ripigliatiasd
I' m A sTaR scrive:
io scrivo abbreviato km ttt..
I' m A sTaR scrive:
6 te ke 6 indietro nel tempo



lessi questa conversazione in un altro forum... sarebbe semplice, scontato deridere quella donna eppure l'ultima sua affermazione mi ha colpito. in queste ultime settimane io e rejino spesso fantastichiamo sulla possibilità di abbandonare la civiltà e di vivere nella foresta. in realtà è più di una semplice fantasia, infatti stiamo conservando dei soldi per il viaggio di sola andata, per la precisione io un euro e rejino qualcosa in più.

ho riflettuto molto su questo nostro desiderio, collegandolo alla sentenza della donna, ossia "6 te ke 6 indietro nel tempo"... e se avesse ragione? se tutti quelli che come me, rejino, platinette e altri criticano i giovani d'oggi non fossero semplicemente intrappolati in strutture mentali talmente arcaiche e desuete da essere fuori luogo?

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da rejino il Sab Gen 31, 2009 1:28 am

secondo me è vero, siamo intrappolati in una mentalità arcaica, o meglio, abbiamo ripudiato i valori che i nostri genitori volevano infonderci (credere in dio, lavarsi, non parlare con la bocca piena, vestirsi bene, lavorare, fare figli, evitare di usare prolungamenti fallici etc) prediligendo invece l'essenziale. ed è questo che ha permesso all'uomo con la cravatta di sedersi ad una scrivania e prendere il caffè da una macchinetta, se l'uomo delle caverne avesse preferito bere il chinotto piuttosto che l'acqua si sarebbe estinto, certo sarebbe stato bello, ma non è successo.
i giovani d'oggi non guardano più all'essenziale, sono talmente strabordanti di ideali che non sanno più di essere animali, si credono qualcuno, vanno a vedere la partita di calcio in curva nord, dettano legge, esigono l'ordine, addirittura qualcuno arriva a lamentarsi perché non trova più il suo DS. Le idee arcaiche ci appartengono come ci appartengono i peli pubici; attualmente invece viviamo di idee artificiali in un mondo altrettanto artificiale dove non credono alla tua morte finchè non vedono un foglio di carta emesso dal comune di napoli.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Apolide metafisico il Sab Gen 31, 2009 1:31 am

Tutto ciò che mi appartiene mi disgusta.
Vorrei poter essere oltre ciò che ho.
Evviva l'inessenziale, soprattutto se targato nintendo.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 1:37 am

rejino ha scritto:secondo me è vero, siamo intrappolati in una mentalità arcaica, o meglio, abbiamo ripudiato i valori che i nostri genitori volevano infonderci (credere in dio, lavarsi, non parlare con la bocca piena, vestirsi bene, lavorare, fare figli, evitare di usare prolungamenti fallici etc) prediligendo invece l'essenziale. ed è questo che ha permesso all'uomo con la cravatta di sedersi ad una scrivania e prendere il caffè da una macchinetta, se l'uomo delle caverne avesse preferito bere il chinotto piuttosto che l'acqua si sarebbe estinto, certo sarebbe stato bello, ma non è successo.
i giovani d'oggi non guardano più all'essenziale, sono talmente strabordanti di ideali che non sanno più di essere animali, si credono qualcuno, vanno a vedere la partita di calcio in curva nord, dettano legge, esigono l'ordine, addirittura qualcuno arriva a lamentarsi perché non trova più il suo DS. Le idee arcaiche ci appartengono come ci appartengono i peli pubici; attualmente invece viviamo di idee artificiali in un mondo altrettanto artificiale dove non credono alla tua morte finchè non vedono un foglio di carta emesso dal comune di napoli.

il suo intervento, rejino, mi ha illuminato almeno quanto la fotografia dei water al cimitero... come non concordare? i giovani d'oggi non hanno mai vissuto nelle caverne, nascono nelle sale parto e muoiono in comode bare di mogano e magari qualcuno prima di morire ha il coraggio di dire "bah, la vita è orribile".

ridicoli, indubbiamente.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da rejino il Sab Gen 31, 2009 1:38 am

Apolide metafisico ha scritto:Tutto ciò che mi appartiene mi disgusta.
Vorrei poter essere oltre ciò che ho.
Evviva l'inessenziale, soprattutto se targato nintendo.

bravo, ed ora che lo hai perso sei disperato. se non lo avessi avuto non avresti mai potuto perderlo.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 1:41 am

rejino ha scritto:
Apolide metafisico ha scritto:Tutto ciò che mi appartiene mi disgusta.
Vorrei poter essere oltre ciò che ho.
Evviva l'inessenziale, soprattutto se targato nintendo.

bravo, ed ora che lo hai perso sei disperato. se non lo avessi avuto non avresti mai potuto perderlo.

ha ragione, però lo stesso potrebbe accadere ai nostri prolungamenti fallici qualora venissero lasciati in riva al fiume. con questo non dico che criticare quel giovane d'oggi sia errato ma che dovremmo, come ho detto in privato, cercare qualcuno che faccia da guardia ai nostri prolungamenti mentri ci laviamo nel fiume, potremmo ammaestrare una scimmia

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da rejino il Sab Gen 31, 2009 1:46 am

Hebes ha scritto:
il suo intervento, rejino, mi ha illuminato almeno quanto la fotografia dei water al cimitero... come non concordare? i giovani d'oggi non hanno mai vissuto nelle caverne, nascono nelle sale parto e muoiono in comode bare di mogano e magari qualcuno prima di morire ha il coraggio di dire "bah, la vita è orribile".

ridicoli, indubbiamente.

e le dirò di più: disprezzano la vita proprio perché, non avendo più contatti con la merda, con l'orina, in compenso hanno troppi contatti con la vaselina! il sesso anale non ha bisogno di certe cose per essere portato a termine, suvvia.
inoltre l'abbondanza di oggetti e servizi inutili favorisce il loro disorientamento non riuscendo a scorgere, all'orizzonte, una rigogliosa foresta che si estende verso l'assoluto...

ha ragione, però lo stesso potrebbe accadere ai nostri prolungamenti fallici qualora venissero lasciati in riva al fiume. con questo non dico che criticare quel giovane d'oggi sia errato ma che dovremmo, come ho detto in privato, cercare qualcuno che faccia da guardia ai nostri prolungamenti mentri ci laviamo nel fiume, potremmo ammaestrare una scimmia

sì, però i prolungamenti si possono fabbricare in pochissimo tempo, invece un nintendo necessita di chissà quale demone per farlo funzionare! i boob'ix (termine da me inventato sul momento per identificare i prolungamenti fallici di origine vegetale) sono assolutamente naturali, e per vivere non necessitano che del pene, altro che batterie e trasformatori! scusate se alzo la voce, ma mi sembra doveroso.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 1:54 am

guardi, non me ne parli... io da sempre sostengo l'abolizione di ogni sorta di lubrificante per il sesso anale.

proprio l'altro giorno, per strada, mi fermarono due sostenitori del preservativo... iniziarono il loro solito discorso su quanto fosse importante per prevenire l'aids e altre malattie, su quanto fosse igienico, sul fatto che possa evitare gravidanze indesiderate...

... e a quel punto io ho detto loro "no, scusate, quali gravidanze? solo sesso anale per me, e possibilmente con uomini o al massimo donne che fingano di essere uomini parlando come se fossero uomini"

e allora uno dei due "sesso anale? oh, ma questo è meraviglioso! esistono preservativi che fungono da lubrificanti"

a quel punto me ne sono andato sdegnato, il giovane d'oggi sceglie sempre la strada più comoda, quella meno dolorosa, anche e sopratutto quando dovrebbe lasciarsi andare brutalmente durante l'amplesso, proprio come farebbe una qualsiasi coppia di cani in uno qualsiasi dei giardini pubblici della vostra città.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 1:59 am

rejino ha scritto:sì, però i prolungamenti si possono fabbricare in pochissimo tempo, invece un nintendo necessita di chissà quale demone per farlo funzionare! i boob'ix (termine da me inventato sul momento per identificare i prolungamenti fallici di origine vegetale) sono assolutamente naturali, e per vivere non necessitano che del pene, altro che batterie e trasformatori! scusate se alzo la voce, ma mi sembra doveroso.

beh si, inoltre sarebbe difficile dimenticare un prolungamento fallico a scuola, sotto il banco, come forse accade per il DS, più che altro perchè basterebbe far annusare il prolungamento da un cane il quale potrebbe riconoscere il proprietario attraverso l'odore dell'orina, indubbiamente... però lei dimentica che l'uomo è schiavo dell'evoluzione, sopratutto tecnologica, e quindi nulla mi impedisce di immaginare un futuro oscuro dove anche i prolungamenti fallici hanno numerosi accessori, per esempio lo specchietto retrovisore per vedere se qualcuno sta per piombarti alle spalle.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da rejino il Sab Gen 31, 2009 2:05 am

bè, in quel caso saremo io e lei a bruciarli, come la chiesa fece con gli scritti rivoluzionari.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Apolide metafisico il Sab Gen 31, 2009 2:36 am

rejino ha scritto:
Apolide metafisico ha scritto:Tutto ciò che mi appartiene mi disgusta.
Vorrei poter essere oltre ciò che ho.
Evviva l'inessenziale, soprattutto se targato nintendo.

bravo, ed ora che lo hai perso sei disperato. se non lo avessi avuto non avresti mai potuto perderlo.
E' chiaro che rimanere nelle caverne sarebbe stato meglio. Ma all'uomo non basta dormire al fianco dei propri stessi escrementi. La storia è un prendere le distanze dal fetore. Siamo nell'era dei deodoranti.
Io, comunque, sono profumatino di natura sisi

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da forchetta sporca il Sab Gen 31, 2009 4:24 pm

magnifico topic, anche se io sono rimasto colpiti dalla penultima esclamazione della ragazza, cioè "io scrivo abbreviato km ttt..", seguendo questo ragionamento allora dovrebbero essere queste strutture mentali arcaiche ad essere "sbagliate" e qui ci si ricollega al vostro discorso.
Inoltre lamentarsi di essere stati derubati dei propri prolungamenti fallici è da considerarsi alla stregua del lamentarsi di aver perso il DS.
Dopo questo discorso riesco a dedurre che la soluzione è la scimmia.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Frank il Sab Gen 31, 2009 4:35 pm

è vero, infatti io ero indeciso se non dormire e riflettere sulla penultima frase o se non dormire e riflettere sull'ultima frase e alla fine ho deciso di dormire, svegliandomi tra l'altro direttamente alle 13, fantastico.

premesso questo, in fondo la penultima e ultima frase di quella che possiamo ormai definire "sociologa" sono strettamente connesse, hanno la stessa matrice, le sorregge la stessa filosofia.

che la scimmia fosse la soluzione a tutti i mali dell'essere umano era palese sin dagli albori, in fondo è giusto che sia così: la scimmia, evolvendosi, ci ha rovinati e quindi è doveroso da parte sua porre rimedio.

se non si fosse evoluta, noi ora non sapremmo nemmeno cosa sia un DS o un prolungamento fallico, anche perchè, in quanto scimmie, avremmo tutti il pene di egual dimensione, al massimo uno-due centimetri in meno o in più e quindi tutte le diatribe intorno alle quali ruota la società vulvacentrica (o fallocentrica, come vuole adele) non esisterebbero

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Necromante il Mer Feb 04, 2009 4:10 pm

Hebes ha scritto:
rejino ha scritto:secondo me è vero, siamo intrappolati in una mentalità arcaica, o meglio, abbiamo ripudiato i valori che i nostri genitori volevano infonderci (credere in dio, lavarsi, non parlare con la bocca piena, vestirsi bene, lavorare, fare figli, evitare di usare prolungamenti fallici etc) prediligendo invece l'essenziale. ed è questo che ha permesso all'uomo con la cravatta di sedersi ad una scrivania e prendere il caffè da una macchinetta, se l'uomo delle caverne avesse preferito bere il chinotto piuttosto che l'acqua si sarebbe estinto, certo sarebbe stato bello, ma non è successo.
i giovani d'oggi non guardano più all'essenziale, sono talmente strabordanti di ideali che non sanno più di essere animali, si credono qualcuno, vanno a vedere la partita di calcio in curva nord, dettano legge, esigono l'ordine, addirittura qualcuno arriva a lamentarsi perché non trova più il suo DS. Le idee arcaiche ci appartengono come ci appartengono i peli pubici; attualmente invece viviamo di idee artificiali in un mondo altrettanto artificiale dove non credono alla tua morte finchè non vedono un foglio di carta emesso dal comune di napoli.

il suo intervento, rejino, mi ha illuminato almeno quanto la fotografia dei water al cimitero... come non concordare? i giovani d'oggi non hanno mai vissuto nelle caverne, nascono nelle sale parto e muoiono in comode bare di mogano e magari qualcuno prima di morire ha il coraggio di dire "bah, la vita è orribile".

ridicoli, indubbiamente.

C'è qualcosa di cassandresco e atroce in un giovane d'oggi che si sdraia in una bara di mogano prima di morire. Come il cimitero degli elefanti.

Torna in alto Andare in basso

Re: Rigurgiti ancestrali, antichi regimi, prolungamenti fallici

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum