Death In June - But, What Ends When The Symbols Shatter?

Andare in basso

Death In June - But, What Ends When The Symbols Shatter?

Messaggio Da Alambicco il Gio Dic 18, 2008 10:07 pm



Mi sembrava riduttivo porre il consiglio nel thread apposito, dato che ritengo il disco in questione non solo un capolavoro in termini di musica, introspezione lirica e decadente ac poetica capacità di traslare un'intrinseca malinconia in note, ma anche un ascolto quanto mai attinente al forum stesso.
Allego qualche riga che mi capitò di scrivere a proposito dello stesso:

Dopo tre anni dal precedente, a sorpresa, esce un nuovo disco dei Death In June. Ma non è un disco come gli altri. C'è qualcosa, fin dalla cover (una delle più belle di sempre, imho) che lascia un certo senso di inquietudine nell'ascoltatore, conscio di trovarsi di fronte a chissà quale apocalittica proposta sonora. Nulla di più sbagliato. B,WEWTS? è il lavoro in assoluto più delicato ed intimo di Pearce. Pochi dischi possono vantare una così chiara fragilità, una pacatezza dei suoni, delle melodie, di tutto. La statua classica raffigurata in copertina è il paradigma di quello che mister P. vuole proporre all'interno del suo parto: il culto della bellezza nella sua forma più pura. Perse le speranze e vinto dalle sue angosce, giunto all'idea del definitivo fallimento dell'esistenza dell'uomo e di dio, Douglas trova riparo, in un'opera prettamente romantica, nella contemplazione della natura, della poesia; i "simboli", le convinzioni sono definitivamente svanite, ma l'uomo, anzichè arrendersi, rassegnarsi, si rifugia in contemplazioni che trovano il loro sfogo ideale in dodici sfuggenti, delicate ballate, eseguite con toccante perfezione fin nei minimi particolari dalla cristallina e malinconica voce di Douglas e con l'ausilio della sola chitarra acustica, arricchite inoltre da preziosi arrangiamenti orchestrali. Difficile così descrivere pezzi come Little Black Angel, He's Disabled, The Giddy Edge Of Light, la stessa title-track, perle di assoluta bellezza nella loro semplicità. Se dovete ascoltare un solo disco dei Death In June, fate in modo che sia questo.

Inutile aggiungere che, rigorosamente testi alla mano, invito all'ascolto.

Torna in alto Andare in basso

Re: Death In June - But, What Ends When The Symbols Shatter?

Messaggio Da Jokreg il Gio Gen 08, 2009 12:50 am

Ho già da tempo preso visione di questo topic ma, per svariati motivi, non ho mai commentato. Inutile dire che il disco in questione è di grande valore, e sarebbe altrettanto inutile ripeterne le lodi che tu hai giustamente indicato, tuttavia, dopo l'originalità del primo ascolto, ho provato alcune volte un senso di noia e di nausea nell'ascoltare per intero il disco, nonostante il fascino verso un'atmosfera così decadente e testi così sublimi non mi abbia mai abbandonato.

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum