La durezza della fine

Andare in basso

La durezza della fine

Messaggio Da Apolide metafisico il Mar Lug 22, 2008 3:54 am

I loro sguardi si intrecciano in un riflesso infinito. L’agonizzante baluginare del sole sulla superficie increspata del mare irradia di sfumature l’iride. La risacca assedia dolcemente le loro caviglie, ed una svogliata brezza lambisce il loro abbraccio. Le onde urlano la loro morte infrangendosi contro le scure sagome di appuntiti scogli, che vibrano d’una minaccia immobile. Il crepuscolo si fa strada oltre ogni incerto bagliore, mentre lo spettro della sera si insinua silenzioso fra le sanguinanti sfumature del tramonto.
Un bacio.
Un altro ancora.
Il vermiglio tepore della morte d’ogni menzogna.
Qualche sussurro, e poi ancora un altro bacio.
Gli occhi si chiudono, il mondo sbiadisce, svanisce, lasciando il posto alla radiosa egemonia dell’ombra. Le vette dell’estasi precipitano in vertigini d’un vuoto mistico, d’una solitudine condivisa.
L’oscurità incalza, ma i due non ci fanno caso.
Ancora un altro bacio, ancora qualche meravigliosa parola.

Com’è bello smarrirsi entro i propri limiti.
Com’è bello scoprire che l’infinito coincide con la delicata stretta d’un abbraccio.
E questo immenso che non ci soffoca, quest’illimitato che respiriamo avidamente?
Questa realtà che non soffre confini, questo capriccio che dissipa ogni necessità, questo smisurato respiro che ci unisce.
E’ una serena agonia. I rantoli non si distinguono dai sospiri, le ferite sono macabri sorrisi grondanti una dolce verità.

L’incedere del tempo imperversa, la tempesta dei minuti si abbatte impetuosa sui due.
La luna saetta in cielo, le nubi s’addensano, il nembo si scatena, l’oscuro ventre della notte piange
un fiume di luce e di tonanti singhiozzi.

I due si stringono sempre più nel loro abbraccio.
Ancora troppo distratti per accorgersi del temporale, ancora troppo distanti, si perdono sempre più nel piacere di ritrovarsi.

Rabbiosi flutti scuotono il mare, oceani di sprazzi inondano il cielo.
Il chiarore della luna grazia le terribili forme delle onde ed il mostruoso profilo della terra livida.
Accarezza anche i due giovani che, in un istante, vengono tramutati in statue di sabbia.
La loro bellezza si eterna nella fragilità, le loro forme cedono alla labilità dell’eterno, suggeriscono la possibilità dell’infinito, ne rivelano il reato.


I due rimasero per sempre abbracciati, perpetuamente insidiati dal decadimento, col cazzo in tiro.

Superfluo dire che mi sono piegato a scrivere qualcosa del genere unicamente perché, dopo aver immaginato quell'ultima frase a chiudere un racconto simile, non ho potuto resistere alla tentazione di scriverlo. Perché avesse effetto, però, dovevo scrivere tutto il resto. E così feci. E urina, eventualmente.
Vorrei che coglieste il valore catartico di quelle ultime parole, di come la tensione romantica si risolva in un brusca virata verso l'essenziale, che produce inevitabilmente uno stridore che ha il sapore dell'ironia più raffinata.


Ultima modifica di Apolide metafisico il Mar Ott 21, 2008 1:22 pm, modificato 4 volte

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da shinimasu. il Mar Lug 22, 2008 12:07 pm

ahah, spettacolo puro.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da rejino il Mar Lug 22, 2008 2:44 pm

geniale. aggiungo al resto. asd
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Jokreg il Mar Lug 22, 2008 2:57 pm

Grande.
Non so perchè ma me lo aspettavo.
Si era creata un'atmosfera troppo superba, divina, perchè non finisse così.
Era inevitabile [cit. Agente Smith]

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Apolide metafisico il Mar Lug 22, 2008 3:32 pm

Un glande ringraziamento a tutti <3

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Jokreg il Mar Lug 22, 2008 3:38 pm

🐘

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Apolide metafisico il Mar Lug 22, 2008 3:41 pm

sembra un Neotank di advance wars dual strike.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da shinimasu. il Mar Lug 22, 2008 7:36 pm

advance wars sbav.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Jaqen il Mar Lug 22, 2008 8:56 pm

Ahahaah mioddio superbo.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Leviathan il Sab Ott 18, 2008 10:44 pm

Mi fa cagare il cazzo, in tiro.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da FrankSpaghetti il Dom Ott 19, 2008 12:08 am

a distanza di mesi intervengo solo per dire che sono tutto eccitato.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Apolide metafisico il Dom Ott 19, 2008 12:40 am

Leviathan ha scritto:Mi fa cagare il cazzo, in tiro.
Ma dai, intervenire solo in questo topic è pretestuoso, farlo con un intervento simile banale. E stupido.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Leviathan il Dom Ott 19, 2008 2:23 pm

Ops, non ho visto la data :P

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Apolide metafisico il Dom Ott 19, 2008 8:43 pm

Leviathan ha scritto:Ops, non ho visto la data :P
Perchè, se lo avessi postato ieri?

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Yeppa il Dom Ott 19, 2008 9:48 pm

troppo lungo. quando ne ho voglia lo leggo.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Yeppa il Dom Ott 19, 2008 10:12 pm

EDIT: ahahhahahaahahaha che cazzata (in tiro).

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da L'odore della Morte il Lun Ott 20, 2008 11:14 pm

Cazzo (in tiro), m'era sfuggito questo.
Bello davvero.

Torna in alto Andare in basso

Re: La durezza della fine

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum