L'Ultimo Diluvio.

Andare in basso

L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da shinimasu. il Dom Lug 13, 2008 6:18 pm

E' la vigilia di Natale. La temperatura è più bassa del solito. Dovrebbero essere le quattro del mattino, ma non ne sono poi così certo. Diluvia, in un modo a dir poco surreale. Sì, ormai saranno tre giorni che non smette di piovere, e quasi mi sembra di aver dimenticato il colore del cielo e l'emancipazione di una giornata serena.
Quel poco che riesco a scorgere da quì è soltanto un enorme distesa di goccie di pioggia lunghissime, che si scagliano ovunque, disordinate e smistate dal vento in ogni lato dell'osservabile, producendo un rumore quasi assordante, fastidioso, atroce.
Si sta davvero stretti, quì. Non ho neanche un letto, e non ricordo nulla di ciò è successo negli ultimi tempi, come se qualcuno avesse cancellato con forza e violenza ogni mio prezioso ricordo ed emozione vissuta, come quando si strappa dal suolo una rosa ancora viva, facendola appassire di colpo.
Mi accascio al suolo, tremolante, quasi mi viene da piangere. Ho paura. Vorrei urlare, ma questa cucitura alla bocca che mi porto da cinque anni non mi permette neanche di aprire la bocca. Mi è stata cucita per il peccato che ho commesso, un crimine imperdonabile, attribuitomi per sbaglio.
Sono innocente, innocente, innocente. Ripeto queste parole da così tanto tempo che ormai non riesco a pensare ad altro. Sì, io sono innocente. Non ho ucciso nessuno, non ho rubato nulla, non ho mentito a nessuno, non sono stato dalla parte del male.
Ma questo è il mio ultimo diluvio, la mia ultima notte. Non posso più sopportare quel sangue nero sui muri, quelle vittime che vengono distrutte e annullate davanti ai miei occhi, le urla di chi non può aprire bocca, gli occhi ormai senza lacrime, che preferiscono rimanere sbarrati, in occasione del dolore e della fine più terribile.
Affondo la lama dell'ultima scheggia di vetro rimasta all'interno del mio petto desolato, scalfendo e attraversando il mio cuore che ha smesso di battere da troppo tempo. Sangue nero schizza verso l'alto, come quanto una tubatura risulta difettosa e l'acqua vola dritta verso l'esterno, sibilando.
Mi accascio su me stesso, abbracciandomi, come un bimbo, tremando, e lasciando cadere un ultima lacrima di addio. Nudo, vuoto, morto, dalle labbra cucite.
Nell'ultimo istante di non vita, sento che il diluvio è sparito, la notte si è dissolta, il buio è andato via, lasciando spazio ad un cielo quasi irreale, unico, aperto più che mai, con un sole più vivo di sempre, con il cinguettare degli uccelli, il sospiro delicato del vento, l'odore di rose. E mai come ora, uno dei suoi raggi inonda il mio corpo, la mia morte, il mio viso. E nell'attuare un sincero e commosso sorriso, sparisco in quella che fu la mia ultima notte, il mio ultimo diluvio in quella prigione di vita e di stelle infrante.

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da rejino il Dom Lug 13, 2008 6:37 pm

bello sìsì

mi ha quasi emozionato. asd
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da Apolide metafisico il Dom Lug 13, 2008 10:31 pm

Stilisticamente nella norma, alti e bassi ( quealche basso di troppo forse).
A livello di contenuto ( per quanto forma e contenuto possano essere analizzati separatamente ), invece, l'ho trovato decisamente nelle mie corde.

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da shinimasu. il Dom Lug 13, 2008 11:40 pm

Apolide metafisico ha scritto:Stilisticamente nella norma, alti e bassi ( quealche basso di troppo forse).

L'ho composto molto di getto. Ho immaginato una scena simile e l'ho scritta nel medesimo istante in cui prendeva forma nella mia mente.

Grazie comunque. bo89f

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da rejino il Lun Lug 14, 2008 12:17 am

Shinimasu. ha scritto:[
L'ho composto molto di getto. Ho immaginato una scena simile e l'ho scritta nel medesimo istante in cui prendeva forma nella mia mente.

è così che escono le cose più belle.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da FrankSpaghetti il Lun Lug 14, 2008 12:18 am

rejino. ha scritto:

è così che escono le cose più belle.

concordo.

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da Apolide metafisico il Lun Lug 14, 2008 1:33 am

rejino. ha scritto:
Shinimasu. ha scritto:[
L'ho composto molto di getto. Ho immaginato una scena simile e l'ho scritta nel medesimo istante in cui prendeva forma nella mia mente.

è così che escono le cose più belle.
Come la merda.
E non voglio essere insultoreo, il procedimento è analogo, trattasi di liberazione dalle scorie.
Senza dimenticare che la merda è l'unica cosa che non rimpiango di produrre (quella, e tutte le forme della liberazione\salvazione, poesie ed aforismi inclusi).

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da shinimasu. il Lun Lug 14, 2008 1:47 am

Esattamente. <3

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Ultimo Diluvio.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum