0 (zero)

Andare in basso

0 (zero)

Messaggio Da rejino il Sab Giu 07, 2008 1:33 am

lo zero, il nulla, il vuoto. è da lì che iniziò tutto? siamo noi umani che sbagliamo ad iniziare da uno perché il nulla ci pare utopistico?
ed invece questo è forse il numero più completo, un numero a sè stante, a cui non interessa nulla degli altri. lui potrebbe esistere anche senza tutti quei numeri che lo precedono o lo seguono. l'uno è già di per se un' qualcosa, ma lo zero non ha appigli materiali, è sempre esistito. è dio che ha disturbato la sua quiete addossandogli tutta quell'accozzaglia di numeri infiniti.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Sab Giu 07, 2008 10:38 am

No, secondo me è sbagliato dire che potrebbe esistere anche senza tutti quei numeri che lo precedono o lo seguono, in quanto la concezione stessa del numero zero varierebbe e non sarebbe più considerato come utopisticamente nullo, come hai detto tu.


Ultima modifica di ~Shinimasu. il Sab Giu 07, 2008 4:12 pm, modificato 1 volta

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da rejino il Sab Giu 07, 2008 2:49 pm

ma sono le cose che ci circondano che permettono ai numeri "veri" di avere un senso. lo zero, che rappresenta il vuoto, esisterebbe comunque anche perché non necessitava di essere scoperto, come è vero che non c'è niente da scoprire nel nulla.

i numeri - quindi escludendo lo zero - esistono teoricamente dall'inizio di tutto, ma lo zero era già presente prima di quel momento in quanto non necessita di un' qualcosa per esistere.

inoltre il suo significato non potrebbe variare nel caso gli altri numeri non esistessero, semplicemente perché non ci sarebbe nulla in grado di mutarlo.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Sab Giu 07, 2008 4:10 pm

Beh, il nulla è sempre esistito, e su questo non ci piove.

Se tu affermi che esistono dei numeri, e quindi anche lo zero, di conseguenza quest'ultimo assume la forma e il significato che oggi conosciamo.
Ma se non fossero esistiti i numeri, non puoi dire che lo zero avrebbe avuto la sua parte. Il concetto di nulla certamente, ma non il numero zero.

Beh, lo zero necessita eccome di qualcosa per esistere: c'è bisogno dei concetti matematici, dei numeri, del sistema numerico, che sono "qualcosa" e non "nulla".

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da rejino il Sab Giu 07, 2008 4:52 pm

ma è qui il punto: siamo noi che diamo un significato allo zero, o meglio che attribuiamo il simbolo 0 al nulla, ma è ovvio che quest'ultimo esisterebbe anche senza aver espresso il concetto.

io mi riferivo allo zero come semplice "nome" del vuoto. quindi assodato il fatto che il nulla è venuto prima di un qualcosa, anche lo zero - ossia il nulla - era già presente.

detto in metafora numerica, lo 0 esisteva prima di tutti gli altri numeri e ne poteva fare a meno, come il nulla può fare a meno di un qualcosa per esistere.
ho capito cosa intendi tu, ma io sto usando il concetto di zero per spiegarmi meglio - ed anche perché siamo in math asd - è chiaro che se non ci fossero gli uomini nemmeno lo zero esisterebbe. nulla esisterebbe, e poi qui si svariona, meglio non pensarci.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da washer. il Dom Giu 08, 2008 12:40 pm

Secondo me sbagliate a dire che lo zero potrebbe esistere anche senza tutti quei numeri che lo precedono o lo seguono, questo implicherebbe il fatto che lo zero sia qualcosa. E l'errore è gravissimo dato che lo zero, per definizione, non è. Avete presente il non essere parmenideo? Io li ho sempre accomunati. Nel momento in cui noi pensiamo allo zero, gli si dà uno spessore che nella sua realtà non avrebbe. Ricordatevi che il numero 0 esiste solo per semplificare le cose a noi umani, in natura non esiste. Il grande errore umano, non so se mi spiego.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Dom Giu 08, 2008 12:50 pm

washer. ha scritto:Secondo me sbagliate a dire che lo zero potrebbe esistere anche senza tutti quei numeri che lo precedono o lo seguono, questo implicherebbe il fatto che lo zero sia qualcosa. E l'errore è gravissimo dato che lo zero, per definizione, non è. Avete presente il non essere parmenideo? Io li ho sempre accomunati. Nel momento in cui noi pensiamo allo zero, gli si dà uno spessore che nella sua realtà non avrebbe. Ricordatevi che il numero 0 esiste solo per semplificare le cose a noi umani, in natura non esiste. Il grande errore umano, non so se mi spiego.

E' proprio quello che cercavo di dire. (:

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da babishh il Dom Giu 08, 2008 2:58 pm

negli insiemi come concetto matematico, il nulla (zero elementi presenti all'interno) è sempre un gruppo. negli insiemi è presente di base un gruppo, quello del vuoto. quindi anche il vuoto ha un proprio valore e consistenza "fisica"

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Dom Giu 08, 2008 3:01 pm

No, in quanto l'insieme è delimitato da un cerchio che ha un limite puramente immaginario e indicativo e non "reale", in quanto non si possono porre limiti al Vuoto.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da rejino il Dom Giu 08, 2008 3:57 pm

quoto anche io washer. lo zero non è.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Dom Giu 08, 2008 4:12 pm

Appunto, lo zero non è. Ed è per questo motivo che molte volte i concetti matematici non devono essere considerati come verità assolute, in quanto la materia e la natura che ci circonda non è composta da nozioni matematiche, ma da apparenze reali, che vanno ben oltre semplici concetti applicabili solo nell'immaginario collettivo umano.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da rejino il Dom Giu 08, 2008 4:22 pm

gli uomini sono IL problema, ciò è noto.
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da washer. il Lun Giu 09, 2008 2:39 am

Sì, troppe semplificazioni. Tra l'altro, per chi ha visto il film pi greco - il teorema del delirio, una delle mie interpretazioni del motivo per cui max alla fine si - forse simbolicamente - trapana la testa è questa: scopre che la realtà non è basata sulla matematica, scopre che il suo maestro aveva ragione, e che tutta la sua vita s'è basata sul nulla dato che la verità è troppo oltre per essere schematizzata. Scusate l'OT.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da shinimasu. il Lun Giu 09, 2008 4:18 am

Evidentemente quel film è uno degli esempi lampanti di come la realtà non è matematica, ma tutt'altro che schematizzabile.

Aggiungo inoltre, che nè la matematica nè qualunque altro espediente o mezzo umano sarà mai in grado di comprendere appieno concetti come "il nulla" o "il vuoto".

Siate meno arroganti, uomini dai teoremi infallibili.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da babishh il Lun Giu 09, 2008 7:16 am

washer grazie per avermi ricordato l'esistenza di quel film. non trovavo fonti tempo fa e mi ero scordato di prenderne possesso.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da washer. il Ven Giu 13, 2008 8:21 pm

babishh ha scritto:washer grazie per avermi ricordato l'esistenza di quel film. non trovavo fonti tempo fa e mi ero scordato di prenderne possesso.
Di niente, ma stacci attento, può creare seri danni e precludere per sempre la tua vita sociale. Cerca di capirlo fino in fondo, anche se t'ho detto il finale.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da babishh il Ven Giu 13, 2008 11:58 pm

visto, non mi ha creato danni ne mi preclude la vita. bel film, anche se mi aspettavo di meglio

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da washer. il Sab Giu 14, 2008 2:05 am

Boh, c'è chi c'è andato sotto e non è più uscito di casa per 2 settimane, litigando con la ragazza e rischiando di impazzire sul serio. E' una storia vera.

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da piuma il Sab Giu 14, 2008 3:20 am

rejino. ha scritto:lo zero, il nulla, il vuoto. è da lì che iniziò tutto? siamo noi umani che sbagliamo ad iniziare da uno perché il nulla ci pare utopistico?
ed invece questo è forse il numero più completo, un numero a sè stante, a cui non interessa nulla degli altri. lui potrebbe esistere anche senza tutti quei numeri che lo precedono o lo seguono. l'uno è già di per se un' qualcosa, ma lo zero non ha appigli materiali, è sempre esistito. è dio che ha disturbato la sua quiete addossandogli tutta quell'accozzaglia di numeri infiniti.
da un certo punto di vista parlare di 0 implica che noi ci buttiamo in una dimensione superiore a quella umana perche il nulla all'uomo è sconosciuto ma per un certo senso devo dire che approvo molto il tuo pensiero sull'utopia del non avere niente poiche rompe i legami che l'uomo ha con la realta e cio lo spinge un po a creare un secondo mondo utopistico (il concetto di niente che appunto per l'uomo è impossibile da mantenere) generato sulle basi delle proprie idee, un universo con al suo interno se stessi fonte delle proprie leggi e del sapere universale.......lo zero per un certo verso lo potremmo paragonare a Dio e alla ricerca dell'uomo di un inizio (non ho scritto nuovo inizio perche sarebbe contro il pensiero umano riguardo l'apprendimento e le fasi della vita e dello sviluppo necessarie per avvicinarsi alla propria identità e al proprio io )

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da babishh il Sab Giu 14, 2008 4:59 am

washer. ha scritto:Boh, c'è chi c'è andato sotto e non è più uscito di casa per 2 settimane, litigando con la ragazza e rischiando di impazzire sul serio. E' una storia vera.

tu, scontato.
t'ha fatto davvero questo effetto?

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da rejino il Sab Giu 14, 2008 3:15 pm

washer. ha scritto:Boh, c'è chi c'è andato sotto e non è più uscito di casa per 2 settimane, litigando con la ragazza e rischiando di impazzire sul serio. E' una storia vera.

eh vabbe... un film non può certo impedirmi di uscire di casa, al massimo ci rifletto sù, ma non cambia di certo il mio modo di vivere...
non andate ot però... discutete in privato, se volete, da bravi amiconi su.


Ultima modifica di rejino. il Sab Giu 14, 2008 9:51 pm, modificato 1 volta
avatar
rejino
u tso’otsoob bool'ay


Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da washer. il Sab Giu 14, 2008 8:36 pm

babishh ha scritto:
washer. ha scritto:Boh, c'è chi c'è andato sotto e non è più uscito di casa per 2 settimane, litigando con la ragazza e rischiando di impazzire sul serio. E' una storia vera.

tu, scontato.
t'ha fatto davvero questo effetto?
Così urti la mia sensibilità. (cit.)
: (
No comunque, non sono io, ma un mio amico molto BURZUM!!!1 e cazzi vari. Vabbeh dai, ha anche ragione rejino, rientriamo IT. <3

Torna in alto Andare in basso

Re: 0 (zero)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum